Andare al karaoke e rincontrare di nuovo quella gente di merda che ti ha umiliata e ferita un anno fa e che mentre canti ti deride e ti sfotte ti fa sentire una nullità più di quanto ti sentì …. Ma per fortuna 6 angeli “Auro, Je, Mauri, Andre e Giuseppe ” mi hanno rallegrata, protetta, abbracciata , fatta sfogare , consolata, mi hanno detto cose che mai in vita mia mi sono sentita dire del tipo “tu vali, tu sei speciale, non dare retta a loro, tu non sarai mai sola noi non ti abbandoneremo mai” mi fa capire che anche se tante cose vanno di merda, ho loro e avere loro è il dono più bello che Dio mi abbia fatto… Li amo con tutta me stessa e mi sento amata davvero da veri e dico veri amici stavolta, grazie grazie per tutto e grazie di esistere. Vi amo

auroraeosausra
auroraeosausra:

 

Esiste un modo per non tagliarsi, basta usare una penna al posto di una lamentta, no?  Alla fine poi potete scrivervi nei polsi, nelle cosce, e fidatevi che è più bello, più rilassante, e non fa male, ma potete comunque esprimervi.  Cioè, immaginate.  Un giorno andate a scuola, per un motivo non so quale, qualcuno si accorge dei vostri tagli, inizia a farvi domande, “perché ti tagli?”, “perché ti fai del male?”, e voi potete anche rispondere “perché mi odio, perché sono grassa, perché vi odio, perché è uno stronzo..” e mille altre cose. Ed io, ora penso, e se invece di tagliarvi e farvi del male non lo scrivete?
Sei chiusa in bagno, oggi il ragazzo che ti piace s’ è baciato con una troia, hai litigato col migliore amico. Vai a prendere una penna, prendi il tuo polso e scrivi, scrivi.  “Vaffanculo, siete delle merde”, “odio tutti”, “troia lui è mio” e così via.
I polsi servono ai medici per dire “Signora sua figlia è viva”.  Le lammette servono per temperare matite e colori. Immaginatevi quanto si sente vuoto un temperino senza la sua lama.
Leviamo questa moda dell’ autolesionismo.

auroraeosausra:

 

Esiste un modo per non tagliarsi, basta usare una penna al posto di una lamentta, no?
Alla fine poi potete scrivervi nei polsi, nelle cosce, e fidatevi che è più bello, più rilassante, e non fa male, ma potete comunque esprimervi.
Cioè, immaginate.
Un giorno andate a scuola, per un motivo non so quale, qualcuno si accorge dei vostri tagli, inizia a farvi domande, “perché ti tagli?”, “perché ti fai del male?”, e voi potete anche rispondere “perché mi odio, perché sono grassa, perché vi odio, perché è uno stronzo..” e mille altre cose.
Ed io, ora penso, e se invece di tagliarvi e farvi del male non lo scrivete?

Sei chiusa in bagno, oggi il ragazzo che ti piace s’ è baciato con una troia, hai litigato col migliore amico.
Vai a prendere una penna, prendi il tuo polso e scrivi, scrivi.
“Vaffanculo, siete delle merde”, “odio tutti”, “troia lui è mio” e così via.

I polsi servono ai medici per dire “Signora sua figlia è viva”.
Le lammette servono per temperare matite e colori.
Immaginatevi quanto si sente vuoto un temperino senza la sua lama.

Leviamo questa moda dell’ autolesionismo.

Non credevo che tu mi avresti fatta stare male così , mi manca l’aria , mi sento male malissimo , in più tutto il resto che non funziona, vedere le coppie in giro, uscire e non essere calcolata da nessun uomo, essere trattata come una nullità come già mi sento, essere abbandonata in casa e trattata male ogni due secondi , essere criticata sempre come se fossi sbagliata… Voglio morire voglio fottutamente morire …se solo tu jimmi continuassi a rispondermi come facevi una volta quado mi rendevi felice se solo iniziassi a seguirmi, invece segui tutti quanti meno che me, e questo mi fa sentire ancora più inutile ancora più inutile voglio morire non ne posso più di prendere gocce per cercare di stare calma, di respirare affannosamente, di piangere continuamente, di non sapere cosa fare e che nulla mi rende felice se non tu, di non essere amata e coccolata e aiutata sono stanca voglio la morte , ma io non posso uccidermi se lo faccio la mia anima va all’inferno , devo solo pregare che Dio si decida a prendermi così sarei contenta e finalmente sarei felice

Ho sempre fatto del bene, non mi sono mai comportata male con nessuno,non è per presunzione ma è così, e se ho ferito è stato per difendermi… Ma vedo che sono sempre odiata da tutti e trattata come quella che è cattiva e fa del male, vengo snobbata, ignorata, offesa, presa in giro , illusa , abbandonata , trattata come una merda a gratis dopo che dai tutto il tuo amore possibile, sono stanca di tutto questo e stanca che ogni volta, sempre vada a puttane qualsiasi cosa… D’ora in poi cercherò di essere una persona diversa, più stronza ed egoista così la vita girerà nel verso giusto ed io riceverò più amore e fortuna.